venerdì 24 marzo 2017
 
 
 
IL TEATRO DEI PUPI
.....da "Portici" notizie storiche di B. Ascione 1968
A questo - punto non possiamo non ricordare il " Teatro dei Pupi " era vivamente sentito un tempo in larghi strati della popolazione. Questo tipo di teatro fu in uso fin dai tempi antichissimi soprattutto nell'Estremo Oriente. Come Parigi nel 1662 ebbe la prima illuminazione pubblica ad opera di un napoletano, così Londra, nel 1573, ebbe il primo teatro di marionette italiane. Gli italiani si distinsero molto in quest'arte ed ebbero grande celebrità le marionette veneziane (basti - pensare che Carlo Goldoni scrisse a otto anni la prima commedia per le marionette di suo padre). -Il teatro dei pupi fu aperto a Portici nel 1881 ad opera dei signori Gennaro De Simone e Gennaro Buonandi, nel locale a sinistra che trovasi all'inizio del corso Umberto I, e precisa mente al n. 3. Però nel suo mezzo secolo di esistenza cambiò diverse sedi con alterne vicende fino a chiudersi definitivamente nel 1932. Ricordo ancora l'emozione che destavano nelle nostre ingenue menti di fanciulli i cartelloni a vivi colori - annunzianti le cavalleresche gesta che erano rappresentate la sera. Davanti ad essi si radunavano non solo i ragazzi, ma anche i così detti "patiti " (cioè gli attua li tifosi) a commentare - i cartelli sgargianti con le furiose battaglie tra i Saraceni (le molignanelle) e le figure del fellone (Gano di Maganza) dei famosi paladini di Francia Orlando e Rinaldo, vestiti di corazze dorate e cimieri piumati, e dei non meno famosi briganti e camorristi tra i quali spiccavano Cipriano e Giona la Gala, Suricillo 'o Terrasantiere d'e Funtanelle, Tore 'e Criscienze; ed altri.Il teatrino era composto dal palcoscenico, di due gallerie lungo le pareti e della platea con una serie di scanni. Davanti al palcoscenico, al centro, sedeva un cieco che suonava la fisarmonica durante gli intervalli tra un atto e l'altro, e un uomo chiamato " Eugenio 'o piezz' ammennela " vendeva, su un vassoio di legno, torroncini fatti di noccioline americane e " bomboloni ". Il prezzo d'ingresso era di un soldo per i ragazzi e di due soldi per gli adulti.    
 
< Prec.   Pros. >

 

 
HOME
SERVIZI
PREZZI CAMERE
OFFERTE
DOVE SIAMO
COME RAGGIUNGERCI
CONTATTACI
TUTTO SU PORTICI
CERCA ITINERARIO
LINK UTILI
NEWS
FOTOGRAFIE DI PORTICI
DICONO DI NOI
 
Bed and Breakfast a Portici VILLA QUARANTA - Corso Garibaldi 273, 80055 Portici (Na) | TEL 081.6070568 | MOBILE 349.6674574
EMAIL :info@villaquaranta.it | P.IVA 05378891211 | web marketing | SITEMAP