venerdì 28 aprile 2017
 
 
 
IL TEATRO
 La sua storia, oltre che a quella dell'arte e della cultura, appartiene alla storia del costume. La necessità e il piacere o la passione di costruire il primo teatro a Portici venne nel 1830 da parte di un certo Giuseppe Carrione che, su un suo terreno a lato della chiesa di S. Luigi, fece costruire un teatro - il primo teatro di Portici: fu chiamato TEATRO REGINA.Esso comprendeva una platea con palcoscenico, camerini per gli attori e tre file di palchi, di cui tre riservati alla famiglia reale, che spesso interveniva alle rappresentazioni. Nel 1850, dopo un lungo periodo di completo abbandono, il comico Tommaso Zampa, spendendo una grossa somma lo riattò, abbellendolo e adattandolo ai gusti del tempo: "LA CAMELIA". In seguito a lamentele da parte del clero della vicina chiesa, per ordine di Ferdinando II, pagate allo Zampa i dovuti danni, il teatro fu demolito. Lo Zampa si rivolse al Duca di Bagnara il quale gli cedette una grande rimessa nella via omonima e qui sorse un altro teatro, fornito anche questo di tre file di palchi, platea, palcoscenico e camerini. Esso fu chiamato TEATRO LEOPOLDINA, in omaggio alla figlia del Duca. Questo teatro funzionò fino alla fine del secolo e poi, con alterne vicende, fino al 1920. L'avvento del cinema cominciava a seminare le prime vittime "Il teatro" e così anche il "Leopoldina" chiuse i battenti. Portici non rimase senza teatro, ancora una volta e per iniziativa di un privato cittadino: Sebastiano Poli, fece costruire un altro teatro più grazioso ed elegante ed al centro del paese - al Corso Umberto. L'inaugurazione avvenne il 23 gennaio 1881, fu chiamato TEATRO POLI. " In esso recitarono le migliori compagnie drammatiche e di rivista dell'epoca, e rappresentò un vanto per Portici poichè nessun comune vesuviano era fornito di teatro". Anche questo però fece la fine dei precedenti. Nel 1935 fu messo in vendita e il nuovo proprietario più attento alle mode del periodo, fece togliere i palchi e trasformato in una sala cinematografica chiamata "CINEMA VITTORIA". Con la crisi del "cinema" anche il "Vittoria" - così era chiamato dai porticesi - fu chiuso e riattato in una moderna banca. Era il tempo della speculazione edilizia. I privati erano intenti a costruire palazzi e le autorità Comunali a dare licenze. I "Sebastiano Poli", i "Tommaso Zampa" e i "Giuseppe Carrione" erano latitanti per questo genere d'investimento e fu latitante il Comune che non pensò di avere a Portici un Teatro Comunale.
 
Il Gruppo Teatro Nuovo nasce quando la morte improvvisa di Lucio Beffi lascia quel vibrante testimone difficile da essere impugnato anche da coloro che provenivano dalla sua scuola, dal suo teatro: la sua ricerca di un linguaggio teatrale, che fosse insieme letterario e parlato diveniva un alto esercizio di stile, un raffinato compiacimento.
Ecco che il messaggio e l'esperienza maturati in quel locale di Via Poli, risuonava accuratamente anche tra i giovani del Gruppo Teatro Nuovo che, intorno ai Buonoconto, Ferrara, Ortiero, ben poco spazio lasciavano ad altri gruppi nel campo della sperimentazione, con proposte di lavori realmente alternative alle forme teatrali attestate e prevalenti.
E dopo un periodo di pausa, il Gruppo Teatro Nuovo si ricompone quasi per gioco, con la voglia di ridere degli autori napoletani, per poi maturare lentamente e, attraverso un lavoro di ricerca, rivolgere la propria attenzione verso quelle forme di spettacolo di rilevante impegno, spaziando da Di Giacomo, Viviani a Pirandello, al teatro inglese ottocentesco.
Enzo Castiello, oltre ad aver istituito una Scuola di Teatro, diretta da Mario Buonoconto, dove confluiscono giovani dei vari Istituti Superiori, con il suo Gruppo ha partecipato a varie rassegne, dal Festival delle Ville Vesuviane di Villa Campolieto, al Festival Internazionale del Teatro Classico di Palazzolo Acreide (SR) dirigendo, in questa occasione, una compagnia di giovani studenti - attori del Liceo Classico "O.Flacco" di Portici che ha degnamente rappresentato la Campania alla manifestazione tenutasi in Sicilia nello scorso mese di maggio. Il suo Laboratorio Teatrale, aperto ai giovani, sorge all'interno di una costruzione ottocentesca al C.so Garibaldi n.235 di Portici.
 
L'Associazione Culturale "THEATRON" è presente ed operante sul territorio di Portici da 25 anni, prima col nome di CENTRO TEATRO DIALOGO, poi con la denominazione di COOPERATIVA I RINNOVATI,  in seguito con quella de IL POLITECNICO, e, infine, con quella attuale.
In questo periodo ha svolto una continua attività, mirante alla diffusione del teatro, nell' intento di accorciare le distanze fra  la cultura e la realtà sociale del territorio e con lo scopo di fornire, soprattutto ai giovani, uno spazio di confronto e di verifica.
L'Associazione gestisce una sala teatrale di 100 posti, denominata TEATRO DE' I RINNOVATI,  con sede in Portici, al Viale Tiziano,15, regolarmente dotata  di licenza di esercizio e di agibilità.
Lo spazio funge da laboratorio di ricerca e di sperimentazione, non solo teatrale, in collegamento col mondo della scuola che rappresenta un vivaio naturale, ricco di forze giovani  e di fermenti innovativi. L'Associazione è impegnata in settori: PRODUZIONE - DIDATTICA TEATRALE - IMPRESARIATO.
PRODUZIONE: L'Associazione produce ed allestisce in proprio spettacoli destinati  al  pubblico locale ed alla circuitazione su territorio nazionale.
DIDATTICA: L'Associazione organizza ogni anno corsi di formazione professionale
Per aspiranti attori e tecnici  sulle seguenti discipline: FONAZIONE - DIZIONE - RECITAZIONE -MIMO - SCENOTECNICA - ILLUMINISTICA E FONICA. I corsi sono tenuti da professionisti del settore.
IMPRESARIATO: L'Associazione organizza rassegne di gruppi amatoriali, di cabaret, di teatro dilettantistico. Ospita, inoltre, spettacoli di compagnie operanti su territorio nazionale.    
L'Associazione collabora attivamente ai progetti di animazione nelle scuole di ogni ordine e grado ed organizza il "FESTIVAL TEATRO - SCUOLA" in cui gli studenti sono protagonisti e non passivi spettatori.
Nei 25 anni della sua esistenza l'Associazione ha prodotto oltre 100 spettacoli, alcuni dei quali insigniti di premi e riconoscimenti in rassegne nazionali ed estere.
Nella scuola - laboratorio sono usciti, nel corso degli ultimi 15 anni , circa 20 attori Ed attrici professionisti e 15 fra tecnici e scenografi.
 
 
VESUVIOTEATRO
L'Associazione Vesuvioteatro si è costituita nel dicembre 1996 con l'intento di unire le capacità e la professionalità di Associazioni già operanti sul territorio, al fine di coordinare gli interventi su quel che concerne manifestazioni teatrali, musicali, della danza, delle arti in genere.

Fanno parte dell'Associazione Vesuvioteatro:
-    Federazione Territoriale CITTA' DEL MONTE, con sede in Ercolano;
-    Associazione Culturale PERCORSI DI SCENA, con sede in Portici;
-    Associazione Culturale C.I.O.E. - Centro Iniziative Orientamento Educativo, con sede in Portici.

L'Associazione è regolarmente iscritta all'Albo delle Associazioni del Comune di Portici.

Attività svolta dall'Associazione Vesuvioteatro
-    novembre '96/aprile '97: ha proposto la Rassegna TEATRO SCUOLA rivolta alle scuole materne, elementari, medie inferiori e superiori di Portici e dintorni. La Rassegna comprendeva dieci spettacoli, di cui uno in lingua inglese, rappresentati al Teatro Roma dÏ Portici, ed è stata seguita da duemila alunni delle scuole del territorio

dicembre '96: nell'ambito della rassegna TEATRO SCUOLA, ha proposto l'iniziativa "TEATRO E SOCIETA': L'USURA" per la quale ha ricevuto il Patrocinio del 35° Distretto Scolastico. Il programma prevedeva: la proposta agli studenti delle scuole medie dello spettacolo CRAVATTARI di Fortunato Calvino, che tratta il tema dell'usura; l'impegno dei ragazzi a produrre dei lavori, con l'aiuto degli insegnanti, sullo stesso tema, stimolati anche dalla visione dello spettacolo; un incontro, avvenuto a gennaio '97, nella chiesa del Gesù Nuovo a Napoli, con Padre Rastrelli che ha ricevuto i ragazzi e gli insegnanti, rispondendo alle loro domande sull'argomento e sulla nascita del Fondo Antiusura, organizzato e gestito, appunto, da Padre Rastrelli. L'iniziativa si è conclusa a maggio '97 con una Tavola Rotonda, ospitata dalla Scuola Media Santagata di Portici, alla quale hanno preso parte Tano Grasso, padre Massimo Rastrelli, la dottoressa Elysena Vigilante, Geppino Fiorenza, e tuffi gli alunni e gli insegnanti che hanno aderito con interesse e partecipazione alla nostra proposta; in questa occasione è stata allestita una mostra dei lavori preparati dai ragazzi delle scuole di Portici ed Ercolano.


maggio/giugno '97:   ha presentato, per il progetto LA CICALA E LA FORMICA, proposto dai Comuni di Portici ed Ercolano, 35° Distretto Scolastico, Provveditorato agli Studi di Napoli, Osservatorio di Area e patrocinato dalla Regione Campania, il laboratorio di animazione teatrale in lingua inglese "OKAY GO!", che è stato approvato con il punteggio massimo e proposto per l'attivazione a Villa D'Amore a Portici. Il laboratorio è stato seguito da un gruppo di 20 ragazzi dai 12 ai 14 anni e si è concluso con la rappresentazione, a cura dei partecipanti, del musical "Grease".

- luglio '97: ha ideato ed organizzato la rassegna "I CORTILI DEL TEATRO", approvata e sostenuta dal Comune di Portici, che l'ha inserita nelle iniziative di "Sere d'estate a Portici". La Rassegna si è svolta dal 9 al 25 luglio nei cortili di alcune ville tra le più rappresentative dell'architettura locale, ed ha ospitato ventuno spettacoli, di cui cinque di compagnie amatoriali porticesi, quattro per bambini e dodici di compagnie professioniste.

- dicembre '97: ha organizzato lo spettacolo di teatro di strada "BACILLUS" de "LA CAROVANA D'ARTE ANTICA E PERSA", inserito nel programma dell'iniziativa "VICOLI ED ARTE: Natale 1997, per la conoscenza, conservazione e valorizzazione del Centro Storico di Ariano Irpino".
gennaio '98/aprile '98: ha organizzato la seconda rassegna di Teatro Scuola "LA SCATOLA MAGICA", con proposte di spettacoli realizzati da compagnie professioniste, specializzate nel settore Teatro Ragazzi, dedicata agli alunni delle scuole materne, elementari e medie inferiori e superiori. All'interno della rassegna è prevista una sezione intitolata "TEATRO E SOCIETA': la cultura delle differenze", con spettacoli e laboratori sul tema della diversità. La rassegna "LA SCATOLA MAGICA" è stata realizzata con il patrocinio ed il contributo del Comune di Portici - Assessorato alle Politiche Sociali.

-    maggio '98: nell'ambito delle iniziative per le celebrazioni leopardiane, proposte dal Comune di Torre del Greco, ha organizzato "OMAGGIO A LEOPARDI', a cura di Ciro Vitiello, con la partecipazione di trenta tra i maggiori poeti italiani tra cui Sanguineti, Spaziani, Pagliarani, Bettarini.

-    luglio '98: ha organizzato la 2^ edizione della Rassegna "I CORTILI DEL TEATRO" approvata e sostenuta dal Comune di Portici, inserita nell'iniziativa SERE D'ESTATE A PORTICI dal 15 al 26 luglio, con un calendario di sedici spettacoli, di cui quattro dedicati ai bambini, ospitati da sei cortili di ville porticesi.

-    luglio '98: nell'ambito dell'iniziativa "SCUOLA: TEMPO D'ESTATE" organizzata dal Comune di Napoli - Assessorato all'Educazione - ha proposto una rassegna di spettacoli per bambini con un calendario di quattro spettacoli tra Napoli e provincia.

-    agosto-settembre '98: ha organizzato, per conto del Comune di Assessorato alla Cultura, la Rassegna "SETTEMBRE IN VILLA SAVONAROLA" dal 31 agosto al 7 settembre.

-   novembre '98/maggio '99: ha organizzato la terza rassegna di Teatro Scuola "LA SCATOLA MAGICA", con proposte di spettacoli realizzati da compagnie professioniste, specializzate nel settore Teatro Ragazzi, dedicata agli alunni delle scuole materne, elementari e medie inferiori e superiori. All'interno della rassegna è prevista una sezione intitolata "TEATRO E SOCIETA': la devianza giovanile", con spettacoli e laboratori sul tema.
La rassegna "LA SCATOLA MAGICA" è stata realizzata con il patrocinio ed il contributo del Comune di Portici - Assessorato alle Politiche Sociali e con il sostegno dell'Assessorato allo Spettacolo della Regione Campania.

-    gennaio '99/maggio '99: propone la rassegna LA SCATOLA MAGICA anche per le scuole di Barra e dintorni avvalendosi della disponibilità della sala teatro del Centro Ester e del sostegno dell'Assessorato all'Educazione del Comune di Napoli.


 
 
< Prec.   Pros. >

 

 
HOME
SERVIZI
PREZZI CAMERE
OFFERTE
DOVE SIAMO
COME RAGGIUNGERCI
CONTATTACI
TUTTO SU PORTICI
CERCA ITINERARIO
LINK UTILI
NEWS
FOTOGRAFIE DI PORTICI
DICONO DI NOI
 
Bed and Breakfast a Portici VILLA QUARANTA - Corso Garibaldi 273, 80055 Portici (Na) | TEL 081.6070568 | MOBILE 349.6674574
EMAIL :info@villaquaranta.it | P.IVA 05378891211 | web marketing | SITEMAP