mercoledì 18 ottobre 2017
 
 
 
IL LACRYMA CHRISTI
La peculiarità dei suoli e la particolare conformazione del territorio rendono l'area vesuviana una fonte straordinaria di prodotti agricoli d'indiscutibile tipicità, che spazino dall'ortofrutta ai vini.
Uno fra i prodotti più conosciuti è  il vino Lacryma Christi.
Il Lacryma Christi è un vino ottenuto dalle uve coltivate alle falde del vulcano, nei caratteristici vigneti in declivio, esposti a mezzogiorno, che ricevono un contributo rilevante dal clima temperato, caratterizzato da inverni miti, estati tiepide e piogge concentrate nel periodo autunno-inverno.
Le leggende sulla sua inconsueta denominazione sono le più disparate. La più nota, che fu ripresa da De Musset, vorrebbe che Lucifero, scacciato dal Paradiso, ne avesse portato un lembo sulla terra a formare il golfo di Napoli, incurante del dolore arrecato a Gesù; sarebbero state quindi le lacrime del Signore, cadute sul Vesuvio, a far nascere queste sacre viti. Un'altra narra che Cristo, in una delle sue discese sulla terra per incontrare sul Vesuvio un eremita redento, vi abbia compiuto il miracolo di trasformare un'imbevibile bevanda in un vino eccellentissimo. Fonti storiche narrano ancora che, ogni anno, la prima spillatura di Lachryma Christi rosso - il cui mosto era ottenuto senza pigiare le uve, ma attendendo che fosse lo stesso peso della massa a far "lacrimare" il prezioso liquido - dovesse essere rigorosamente inviata a Roma, in segno di devozione per Sua Santità il Papa. La coltivazione della vite sul Vesuvio risale comunque ad epoche molto antiche, tanto che, secondo Aristotele, furono i Tessali, antico popolo della Magna Grecia, a piantarvi le prime viti quando, nel V secolo a.C., si stabilirono in Campania; anche molti poeti latini, tra cui Sallustio, Plinio e Marziale, hanno lasciato testimonianze di questa coltivazione, descrivendo spesso come il vulcano fosse ricoperto di vigneti, fra i quali si ergevano delle ville rustiche, abitate dai contadini preposti alla coltivazione della vite ed alla produzione del vino.
 
La Denominazione di Origine Controllata "Lacryma Christi del Vesuvio" può essere utilizzata solo per quei vini vesuviani che vengono immessi al consumo con una gradazione alcolica complessiva di almeno 12%. Il Lacryma Christi è un vino ottenuto dalle uve coltivate alle falde del vulcano, nei caratteristici vigneti in declivio, esposti a mezzogiorno, che ricevono un contributo rilevante dal clima temperato, caratterizzato da inverni miti, estati tiepide e piogge concentrate nel periodo autunno-inverno.

Il "Lacryma Christi Rosso" è dotato di buona capacità di invecchiare, caratterizzato dal colore rubino carico con riflessi violacei, profumo vinoso e delicato - nel quale si percepiscono profumi di mammola, di liquirizia e di legni nobili - e sapore morbido ma asciutto ed armonico. Viene servito a temperatura ambiente (18°C circa) sui piatti tradizionali della cucina regionale campana, a base di carni e formaggi stagionati.
Il    "Lacryma Christi Rosato", definito da Dalmasso Il miglior rosato italiano, è un vino vermiglio che, grazie al delicato profumo di ciliegia marasca, unisce i pregi del bianco e del rosso: è un vino che può essere consumato a tutto pasto, ma che trova l'accoppiamento ideale su zuppe di pesce, carni bianche, latticini e formaggi freschi.
Il "Lacryma Christi Bianco", da cui può ottenersi anche una versione liquorosa, è un vino dal colore giallo paglierino chiaro e brillante, dal bouquet lieve con sentori di fiori di campo (e talvolta di viola, sambuco o liquirizia) e dal sapore secco, vellutato ma senza asperità, da bere giovane. Servito intorno ai 10°C, accompagna antipasti di mare, minestre e piatti di pesce, eventualmente guarniti di salse bianche.

da...LUOGHI, NATURA,COLORI, SAPORI DI NAPOLI E DELLA SUA PROVINCIA
Ed. Consorzio Napoli Ricerche 1997
 
< Prec.   Pros. >

 

 
HOME
SERVIZI
PREZZI CAMERE
OFFERTE
DOVE SIAMO
COME RAGGIUNGERCI
CONTATTACI
TUTTO SU PORTICI
CERCA ITINERARIO
LINK UTILI
NEWS
FOTOGRAFIE DI PORTICI
DICONO DI NOI
 
Bed and Breakfast a Portici VILLA QUARANTA - Corso Garibaldi 273, 80055 Portici (Na) | TEL 081.6070568 | MOBILE 349.6674574
EMAIL :info@villaquaranta.it | P.IVA 05378891211 | web marketing | SITEMAP