martedì 21 febbraio 2017
 
 
 
STAZIONE DI BELLAVISTA
 Nel 1904 fu costruita la stazione di Bellavista a breve distanza da Via Diaz; successivamente nel 1927 l'architetto Carlo Avena fu incaricato di edificare l'attuale stazione. La prima stazione fu destinata ad uso abitazione del personale della Circumvesuviana, ma successivamente abbattuta per realizzare il raddoppio dei binari. In seguito al terremoto dei 1980 fu circondata da un muro di protezione perchè pericolante: furono murate porte e finestre.  Se ne temeva la demolizione. La volontà cittadina, espressa attraverso la voce di alcune associazioni culturali, ne ha sollecitato il ripristino e cosi il Comune di Portici, che ne è divenuto proprietario da sedici anni, l'ha restaurata ed il 5 gennaio 1997 l'ha inaugurata e destinata a centro per la formazione e l'aggregazione dei giovani.
La vecchia stazione è stata scelta dalla Scuola Media Statale "Carlo Santagata nell'ambito del progetto "Adozione di un monumento", per le caratteristiche che la contraddistinguono: fantasia, originalità e bizzarria. Lo stile della costruzione è atipico, unisce diversi elementi formali e strutturali di epoche passate molto distanti tra loro come capitelli, trifore, portici, mensole agli sbalzi, timpani, pinnacoli, una variet‡ di elementi resa ancor pi˘ vivace dal rivestimento di maioliche bianco e blu, giallo e verde.  Costruzione eclettica, dunque, che trova i riferimenti culturali nell'art noveau, il movimento artistico diffuso in Europa a partire dal 1880 che ha interessato prevalentemente l'architettura e le cosiddette arti minori, per meglio dire, le arti applicate.La nuova tendenza Ë dominata dall'uso della linea intesa come energia dinamica, geometrica o vegetale, essa crea continue asimmetrie che accentuano la fluidità e la continuità di spazi e superficie. In Italia il liberty ha avuto uno sviluppo rilevante nei primi anni dei nostro secolo caratterizzato da una forte ripresa economica. Questo nuovo linguaggio artistico è la sintesi del gusto di un'epoca e la reazione alle rievocazioni storicistiche del periodo precedente, dove l'imitazione degli antichi stili in architettura spesso era anacronistica, specie se applicata ad edifici con destinazione d'uso nuova. Anche in Italia il campo dove ha avuto influenza Ë stato quello dell'architettura, con esempi importanti che vanno dal Nord alla Sicilia.
Scheda a cura della Scuola Media "C.Santagata" di Portici
 
< Prec.   Pros. >

 

 
HOME
SERVIZI
PREZZI CAMERE
OFFERTE
DOVE SIAMO
COME RAGGIUNGERCI
CONTATTACI
TUTTO SU PORTICI
CERCA ITINERARIO
LINK UTILI
NEWS
FOTOGRAFIE DI PORTICI
DICONO DI NOI
 
Bed and Breakfast a Portici VILLA QUARANTA - Corso Garibaldi 273, 80055 Portici (Na) | TEL 081.6070568 | MOBILE 349.6674574
EMAIL :info@villaquaranta.it | P.IVA 05378891211 | web marketing | SITEMAP